Stufa a legna, come installarla

Avete comprato la stufa a legna? Ecco alcuni consigli prima di iniziare ad usarla.

Uno dei sistemi di riscaldamento più amato e popolare da sempre è la stufa a legna.
Sono in molti a preferirla perchè consente una combustione naturale e al tempo stesso caratteristica.

Ma per far si che la stufa a legna diventi un efficiente sistema di riscaldamento a tutti gli effetti, è fondamentale porre attenzione alla progettazione nonchè alla collocazione della stessa nel locale da riscaldare.
Sicuramente l’installazione può rappresentare una spesa iniziale onerosa, tuttavia, se ben progettata, è in grado di garantire la massima efficienza in termini sia di resa termica che di costi. Pertanto il primo passo che bisogna fare è valutare attentamente la tipologia di stufa da scegliere.

Per una buona funzionalità della stufa a legna occorre prima di tutto scegliere la potenza calorica dell’apparecchio in base ai metri quadri della propria abitazione. Anche la collocazione, come detto, ha la sua valenza.

La stufa a legna può essere utilizzata come ausiliaria rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento o, in alternativa, in totale indipendenza.
Per assicurare un ottimale riscaldamento l’apparecchio deve essere collocato al centro della stanza in maniera tale che il calore si propaghi uniformemente in tutte le stanze. Ma se la casa è distribuita su più piani, è consigliabile posizionare la stufa al piano inferiore. Così facendo, il calore, che ricordiamo sale sempre, si propagherà anche negli altri piani.
Con una corretta collocazione si può ottenere un risparmio energetico, e di conseguenza economico, di una certa importanza.

Ecco come si installa in casa

Come la maggior parte dei progetti edili anche l’installazione di una stufa a legna con relativa canna fumaria deve essere approvata dal comune di appartenenza  in maniera tale che tutto sia a norma di legge. Ovviamente ogni comune ha i suoi statuti quindi è bene rivolgersi al proprio comune di residenza per apprendere la procedura.

Per quanto riguarda invece l’installazione vera e propria della stufa a legna ecco qual è la procedura da eseguire:

Prima di tutto bisogna installare sul pavimento una superficie ignifuga in mattoni, in piastrelle, o in cemento. Si tratta di un elemento fondamentale che assicura sicurezza dato che probabili scintille schizzano a terra e potrebbero provocare un eventuale incendio.

Il materiale ignifugo deve essere obbligatoriamente installato su moquette e parquet.

In aggiunta, anche alle pareti adiacenti occorre aggiungere uno schermo termico ignifugo. Le pareti che si trovano in prossimità della stufa vengono protetti proprio da questo schermo. Si tratta di un materiale metallico che non è difficile da posizionare.

A questo punto occorre posizionare la stufa nel punto desiderato. Le stufe sono realizzate in metallo e quindi sono veramente molto pesanti, quindi consigliamo di mettere in pratica tutte le procedure per tutelarsi durante lo spostamento.

Tuttavia spostare una stufa a legna oggi è abbastanza semplice: un carrello molto robusto o in alternativa un transpallet potrebbe rivelarsi la giusta soluzione senza farsi del male.

A questo punto occorre montare il tubo di scarico e collegarlo alla stufa. Ovviamente per portare il fumo e i sedimenti della combustione all’esterno, la canna fumaria deve possedere un buon tiraggio.

Per il collaudo è indispensabile rivolgersi ad un esperto. Se non vengono montate correttamente, le stufe possono rivelarsi pericolose. Inutile ricordare che la sicurezza della casa e della famiglia è fondamentale.

Scopri come risparmiare
Chiamaci subito e scopri quanto si risparmia con una stufa a pellet o a legna
Chiama +39 069808120