Quanto scalda una stufa a legna

La stufa a legna può davvero scaldare più di un tradizionale sistema, ecco come

Le stufe a legna sono un sistema di riscaldamento davvero conveniente poichè riescono a riscaldare gli ambienti interni in poco tempo.
Ma quando si decide di acquistare la stufa a legna è importante non farsi prendere dalla fretta, valutando con attenzione i vantaggi e gli svantaggi di ogni soluzione proposta.
Quando si decide di acquistare una stufa a legna è necessario porre attenzione non solamente al design ma anche alla sua resa termica.
Solo così si potrà essere certi di scegliere il modello che meglio soddisfa le proprie esigenze.
E’ stato appurato da una recente ricerca che le stufe a legna sono ancora oggi le più vendute. L’efficienza di tale apparecchio come accessorio per riscaldare l’ambiente è data dalla presenza al suo interno di una camera di combustione chiusa.

La stufa a legna, oltre che per il riscaldamento della casa, può essere utilizzata anche per cucinare. Ci sono infatti alcuni modelli che mettono a disposizione uno spazio idoneo per cucinare alcune pietanze, altri invece un piano per appoggiare ad esempio la caffetteria.
Insomma di modelli c’è ne sono tantissimi, l’importante è saper scegliere quello giusto adatto alle proprie necessità.

Come valutare la potenza termica per riscaldare tutta l'abitazione?

La prima cosa che occorre fare quando si decide di acquistare una stufa a legna è quella di valutare dettagliatamente il volume da riscaldare.

Naturalmente più grande è la stufa e più sarà in grado di riscaldare l’abitazione. Le moderne stufe a legna hanno rendimenti davvero molto elevati e scaldano tanto. Ovviamente per poter ottenere tale beneficio è molto importante che la casa sia ben coibentata e priva di spifferi d’aria.

In linea di massima possiamo affermare tuttavia che per un abitazione scarsamente isolata, 1 kW è sufficiente per scaldare 10 metri quadri, mentre se la casa è ben coibentata la stufa sarà in grado di scaldare addirittura 20 metri quadri.

Dove posizionare la stufa a legna per ottenere un buon rendimento termico?

Questo è un altro aspetto da valutare quando si decide di acquistare una stufa  a legna.

Posizionare l’apparecchio in un determinato punto strategico della casa può rivelarsi fondamentale. A tal riguardo consigliamo di collocare la stufa al centro dell’appartamento in maniera tale che il calore si propaghi uniformemente in tutte le stanze.

Generalmente le canne fumarie sono costruite lungo i muri perimetrali e purtroppo la distribuzione del calore non sempre si rivela ottimale. Quindi se si ha la possibilità di usufruire di una canna fumaria in posizione più centrale allora è bene approfittare dell’opportunità.

In aggiunta è fondamentale essere consapevoli che una stufa collocata vicino ad una rampa di scale non potrà apportare il calore desiderato per le perdite dovute alla fuga dell’aria calda verso i piani superiori.

Altri suggerimenti: la stufa non deve essere collocata vicino a divani o mobili. Oltretutto è necessario prestare la massima attenzione alle distanze minime da rispettare da pareti di materiale infiammabile come ad esempio il legno. Se il pavimento è a parquet bisogna posizionare sotto la stufa un basamento che può essere in pietra, in metallo, etc..

In conclusione, scegliere la stufa a legna in base alle proprie esigenze di riscaldamento e di collocazione nell’ambiente, si rivela fondamentale per ottenere una buona resa termica.

 

Scopri come risparmiare
Chiamaci subito e scopri quanto si risparmia con una stufa a pellet o a legna
Chiama +39 069808120