Le 5 energie rinnovabili più diffuse in Italia

Alla scoperta delle energie rinnovabili più convenienti

Una recente ricerca ha appurato che nei comuni italiani è aumentata la diffusione delle fonti rinnovabili: dall’energia solare a quella termica, dall’energia idroelettrica a quella geotermica fino agli impianti di biomasse.

Per quanto riguarda l’energia solare, essa è la regina di questo tipo di fonti. Infatti presenta numerosi vantaggi quali: riduzione del consumo di carburanti fossili, grande risparmio economico se installata correttamente, inoltre non scarica nell’atmosfera sostanze inquinanti o tossiche.

Purtroppo il problema dell’inquinamento è diventato di interesse mondiale, E’ stato appurato che ogni giorno sono tantissime le tonnellate di gas tossici che vengono riversate nell’atmosfera creando danni irreversibili all’ambiente.

Come viene sfruttata l'energia solare?

L’Italia ha condizioni metereologiche molto più favorevoli, rispetto al resto dell’Europa, per irraggiamento solare. Con notevole ritardo il nostro Paese ha compreso l’importanza di tale fonte di energia alternativa.

E’ stato dimostrato che un impianto solare termico consente di risparmiare fino all’80% dell’energia necessaria per la produzione di acqua calda sanitaria e fino al 40% invece per il riscaldamento dell’abitazione.

L’energia solare può essere utilizzata per due scopi, ovvero:

  • riscaldare un fluido caldo, per produrre acqua calda mediante la realizzazione di impianti solari
  • trasformare l’energia solare irradiata in energia elettrica mediante gli impianti fotovoltaici.

In Italia la presenza di impianti fotovoltaici sparsi su tutto il territorio italiano sono all’incirca 520.000, ma tale dato secondo alcune fonti tenderà a crescere ancora di più.

L'importanza dell'energia termica in Italia

Le previsioni indicano che entro il 2030 ci sarà in Italia un incremento significativo di consumi di energia termica. Senza ombra di dubbio, questo darà un forte impulso a sistemi e tecnologie come biomassa, energia geotermica, solare termico.

Per la produzione di acqua calda e/o riscaldamento la realizzazione di impianti termici possono rivelarsi molto efficaci.

Esistono al riguardo due tipi di pannelli solari termici:

  • i pannelli solari a circolazione naturale: questo tipo di impianto è ideale a famiglie con risparmio esiguo
  • pannelli solari a circolazione forzata: sono adatti nelle zone con clima particolarmente rigido.

Generalmente l‘impianto è composto da un pannello, un serbatoio, e uno scambiatore che hanno come finalità quello di catturare l’energia del sole, farla circolare, e infine immagazzinarla.

L'energia idroelettrica in Italia

Pare che l’energia idroelettrica sia la prima fra le energie rinnovabili sfruttate in Italia. Infatti, sparse in tutto il territorio italiano, si stima che siano in funzione all’incirca 2000 centrali idroelettriche.

L’energia idroelettrica viene ricavata dal corso di fiumi, laghi, grazie alla realizzazione di dighe e di condotte forzate.

Per quanto riguarda invece la geotermia, essa è una fonte inesauribile che sta prendendo piede anche in Italia. Fino a pochi anni fa l’uso dell’energia geotermica per il riscaldamento domestico soffriva di due limitazioni, ovvero: era possibile solo con temperature molto alte e soltanto nell’immediata vicinanza dei campi geotermici.

Ora invece le cose sono estremamente cambiate. Grazie all’uso di pompe di calore è possibile sfruttare il calore delle Terra anche se le temperature non sono molto alte.

Questo ha determinato un passo avanti nel settore geotermico.

L'importanza delle biomasse

Le biomasse comprendono la legna da ardere, gli scarti delle industrie alimentari, le alghe marine, i residui di attività agricole.

Le biomasse rappresentano una preziosa risorsa energetica alternativa e oltretutto costituiscono un’importanza per il futuro non di poco conto.

Contattaci subito
e riceverai gratuitamente tutte le info di cui hai bisogno sui nostri migliori prodotti
Chiama +39 069808120