Energie rinnovabili, quanto tempo occorre per l’ammortamento?

Convenienza economica delle energie rinnovabili

Installare un impianto fotovoltaico o solare per la propria abitazione si rivela una soluzione davvero efficace in termini di risparmio economico e di riduzione dell’impatto ambientale.
Risparmiare sulla bolletta di casa è diventata negli ultimi anni una priorità assoluta. Molti sono i metodi alternativi che vengono utilizzati per raggiungere questo obbiettivo. L’installazione di impianti fotovoltaici ad esempio, è divenuto uno dei sistemi più utilizzati negli ultimi anni. Si tratta di impianti elettrici caratterizzati dall’unione di diversi moduli in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica.

Ma affrontare il costo di un impianto fotovoltaico o solare non è alla portata di tutti. I costi iniziali sono abbastanza elevati, specialmente per il fotovoltaico. Tuttavia, col trascorrere del tempo, sono stati messi a disposizione dell’utenza diversi incentivi grazie ai quali si può non parlare più di costi ma di investimenti.
Tali facilitazioni prevedono un periodo di ammortamento dei costi e in seguito un piano di guadagno vero e proprio per l’utente. Ovviamente, prima i costi saranno ammortizzati e maggiore sarà il risparmio ottenibile.

Una delle ragioni principali per le quali si decide di installare un impianto fotovoltaico o con pannelli solari è la possibilità di ottenere un notevole risparmio economico nel medio e lungo termine.

Stima dei tempi di ammortamento

Prima di decidere di installare un impianto di una certa portata per la propria abitazione è consigliabile richiedere diversi preventivi per una soluzione progettata su misura.

I criteri da tenere in considerazione per avere un’idea della fattibilità di un progetto sono i seguenti:

  • costo dell’impianto
  • esigenze energetiche
  • tipo di impianto da installare
  • esposizione dei pannelli
  • agevolazioni e detrazioni fiscali

Quindi prima di installare un impianto fotovoltaico sul tetto della propria casa è bene fare tutte le opportune valutazioni economiche sia sui costi che sui benefici.

Ogni impianto è un investimento di medio termine e comporta senza ombra di dubbio, un costo iniziale elevato che si andrà ad ammortizzare con il tempo procurando un guadagno a lungo termine.

Per calcolare l’ammortamento, le domande che bisogna porsi sono:

  1. quali costi bisognerà affrontare per installare l’impianto?
  2. quali benefici si otterranno nel lungo termine?

Nota bene: si potrà optare per la realizzazione dell’impianto solo se i benefici sono maggiori dei costi. .

Energie rinnovabili: costo o investimento?

Installare un impianto di una certa portata per la propria abitazione può risultare ottimale sia in termini di risparmio economico che riduzione di impatto ambientale, ma la domanda è: quanto costa installare un impianto solare o fotovoltaico?

Il primo problema è proprio il prezzo. Tuttavia se fino a qualche anno fa, il costo iniziale di un impianto era davvero molto alto, ora pare che le cose siano un pochino cambiate.

Infatti un impianto fotovoltaico o solare è molto più alla portata di tutti rispetto a qualche anno fa. Oggi si parla di prezzi al di sotto degli 8 mila euro per il classico impianto fotovoltaico da 3 kW. Mentre per un solare termico si può ottenere con un migliaio di euro.

Se poi si inizia a pensare ai benefici che a medio e a lungo termine questi sono in grado di apportare, allora non si parlerà più di costi ma di investimento vero e proprio.

 

Contattaci subito
e riceverai gratuitamente tutte le info di cui hai bisogno sui nostri migliori prodotti
Chiama +39 069808120